giovedì 4 novembre 2010

compleanni comuni

3 novembre 2010. Eccoci, seduta su una sedia molto comoda, mi concedo dieci minuti solo per me.
Probabilmente è troppo tempo che non mi alleno a scrivere, trovo difficile farlo ora,quindi, qui sulla scrivania di casa rezzonico,scriverò banalità banalmente, ma arriverò alla fine, almeno per inaugurare il primo foglio su questo nostro blog.
E' il compleanno della Vale. Cena a casa, noi sei e la Saretta, una buona cena e un po' di risate è quanto basta per trasformare una normale serata di novembre in attimi felici, degni di un paio di foto scattate d'improvviso..o quasi!!
ho sempre pensato che i compleanni semplici siano sempre i migliori, niente locale, niente inviti ufficiali, niente di così tremendamente esagerato, ma solo sorrisi e una torta con la candelina che non deve mancare. Avrà espresso un desiderio? è questo che mi chiedo ogni volta che guardo qualcuno spegnere una candelina. attorno a tutte quelle persone che aspettano il momento per battere le mani, come si fa a concentrarsi sui propri desideri?
che cosa chiedono? il momento più difficile ma più misterioso ed affascinante..ti estranei, ti prendi 7 secondi per passare in rassegna quello che hai e quello che non hai ma che vorresti, 7 secondi per sperare nel non ancora successo, 7 secondi per chiedere serenità,7 secondi per sperare,7 secondi per capire, 7 secondi per ricordare 7 secondi per sognare, 7 secondi per chiedere l'amore che si merita; questa è la mia verità sui compleanni.
Auguri Vale

2 commenti:

  1. amore grazie...ti voglio bene...

    RispondiElimina
  2. Bel pezzo Dani, brsvissima..
    E auguri Vale!

    RispondiElimina